Smart Cardio in Triage il mini ecg per l’emergenza urgenza

Perché utilizzare Smart Cardio in Triage può migliorare il lavoro degli operatori e aiutarli ad avere un quadro clinico cardiologico più preciso dei pazienti. Un caso concreto in Triage

È nelle situazioni di emergenza urgenza come quelle che si verificano ogni giorno nei Triage delle strutture sanitarie che si possono apprezzare le doti migliori del mini ecg per smartphone Smart Cardio.

Ogni giorno, migliaia di persone si recano nei triage dei pronto soccorso degli ospedali italiani. Infatti, la funzione del triage è attivata nelle unità operative di pronto soccorso con oltre 25 mila accessi annui e nei presidi ospedalieri.

Il triage è svolto da personale infermieristico esperto e altamente formato che, in tempi stretti, deve valutare i segni ed i sintomi del paziente, identificando le condizioni potenzialmente pericolose per la vita ed assegnando un codice di gravità ad ogni paziente allo scopo di stabilire le priorità di accesso alla visita medica.

Un ruolo prezioso e delicato, dove precisione e tempismo diventano fondamentali…

Smart Cardio in Triage

Perché usare Smart Cardio in Triage anziché un classico saturimetro o pulsossimetro da dito

Nei triage dei pronto soccorso e di molti ospedali italiani si utilizzano ancora i classici saturimetri per misurare la frequenza cardiaca del paziente e verificare l’eventuale presenza di fibrillazioni atriali o altri disturbi che determinano differenti tipo di urgenze.

Saturimetri e pulsossimetro da dito rappresentano senz’altro utili dispositivi per ottenere, in tempo reale, dati vitali come:

  • Frequenza cardiaca
  • Pulsazioni
  • Saturazione del sangue

Si tratta di strumenti molto diffusi in tutti i reparti ospedalieri, ma anche (e soprattutto) nelle ambulanze e in altri mezzi di soccorso al fine di ottenere subito un quadro delle funzioni vitali in un individuo.

Ma di fronte ad un problema cardiaco, l’agitazione del paziente per le proprie condizioni di salute rende preferibile l’utilizzo di dispositivi più idonei a rilevare patologie cardiache anche difficili da diagnosticare. I comuni dispositivi in uso sono soggetti ad artefatti che possono essere originati da cause diverse.

Con Smart Cardio in Triage, il rischio di artefatti è ridotto al minimo. E c’è di più: oltre al tracciato ecg, l’algoritmo presente nel mini ecg Smart Cardio è in gradi di estrapolare altre importanti misurazioni come quelle dei segmenti QRS, QT, RR e PR.

Prima ancora di inserire i dati anagrafici del paziente, l’operatore in triage può consegnare il mini ecg per smartphone Smart Cardio al paziente che non dovrà far altro che poggiare le dita sul rilevatore del ritmo cardiaco.

Bastano 30 secondi

Nelle situazioni di emergenza urgenza come quelle nei triage, il tempo è determinante, per questo avere un quadro clinico accurato della situazione cardiologica del paziente in pochi secondi è essenziale.

Il mini ecg si collega automaticamente con la app gratuita in dotazione e l’operatore deve semplicemente selezionare la voce “registra ritmo” per attivare la rilevazione cardiologica.

Con Smart Cardio, il paziente non dovrà far altro che poggiare dolcemente le dita sulle piastre di registrazione per registrare un tracciato ecg in soli 30 secondi. Al termine della registrazione elettrocardiografica, l’esame verrà aperto automaticamente mostrando l’insieme dei segmenti QRS.

Può scegliere di appoggiare gli indici, i pollici, oppure stringere il rilevatore tra le dita senza nessuno sforzo.

Il risultato verrà automaticamente inoltrato sul nostro server dove sarà valutato e verranno applicate le misurazioni sui segmenti QRS, RR, QT, HR, PR e TPe.

Sarà così possibile assegnare il codice colore più adeguato senza inutili perdite di tempo…

Terminata la registrazione con Smart Cardio

Una volta terminata la registrazione, l’operatore può ingrandire la visualizzazione del tracciato a suo piacimento per consultarlo al meglio, dopo di che dovrà inserire il sintomo principale manifestato dal paziente:

  • mal di testa
  • dolore al petto
  • fiato corto
  • vertigini…

Interpretazione immediata dei risultati

Una volta terminata la registrazione del tracciato, sulla app gratuita (installata su un comune smartphone o tablet Apple o Android in dotazione all’operatore in triage) elaborerà una interpretazione dei risultati facile e immediata utilizzando icone colorate a forma di cuore

  • Verde: nessuna aritmia e qualità della registrazione ottima
  • Giallo: rilevata una leggera aritmia
  • Rosso: rilevata una aritmia.

Un caso concreto dell’utilizzo di Smart Cardio in Triage

Il Triage del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Porto Viro in provincia di Treviso utilizza il mini ecg per smartphone Smart Cardio per rilevare la traccia elettrocardiografica nei pazienti con sintomi come:

  • Tachicardia
  • Malessere generico
  • Dispnea
Invia subito il tracciato in reparto

Una volta che il tracciato è stato registrato, come si vede chiaramente nel video, basta avere una normale connessione internet per poterlo inviare in tempo reale in reparto.

L’indirizzo (che si può pre impostare facilmente) risulterà già inserito, quindi l’operatore non dovrà far altro che inserire nell’oggetto il codice colore del triage e il numero di referto del pronto soccorso.

In conclusione

Il mini ecg per smartphone Smart Cardio in Triage rappresenta più che una valida alternativa a saturimetri per la rilevazione dei dati vitali dei pazienti e anche il prezzo del dispositivo è in linea col costo di pulsossimetri di qualità.

Come visto in precedenza, il grande vantaggio offerto da Smart Cardio rispetto ai normali dispositivi come saturimetri e pulsossimetri da dito è quello di offrire risultati più completi e affidabili, riducendo al minimo il rischio di artefatti.

Smart Cardio non è solo un dispositivo che rivoluziona il modo di dialogare tra medico e paziente, ma anche un importante alleato nelle situazioni di emergenza urgenza.

Come registrare correttamente un tracciato ecg con Smart Cardio

Ecco alcuni consigli pratici e veloci per utilizzare al meglio il tuo mini ecg per smartphone Smart Cardio

Registrare correttamente un tracciato ecg con Smart Cardio è facile e veloce. La principale caratteristica del nostro mini ecg per smartphone è proprio la semplicità d’uso e la rapidità nel rilevare il tracciato così da individuare anche le patologie più complesse da diagnosticare grazie alla possibilità di effettuare una registrazione durante l’evento stesso.

Bastano davvero pochi, semplici accorgimenti per registrare in 30 secondi un tracciato ecg altamente affidabile e preciso.

Smart Cardio in breve…

Smart Cardio è un mini ecg per smartphone che si collega al tuo smartphone Ios o Android in maniera facile e veloce e, in appena 30 secondi di tempo registra il tracciato elettrocardiografico, permettendoti anche di inviarlo al tuo cardiologo.

Vediamo adesso alcuni consigli pratici e veloci per una registrazione ideale…

Prima di tutto

Una volta aperta la app di gestione di Smartcardio gratuita (Aircardio), nella schermata principale, in alto a sinistra, si troverà l’opzione “Registra Ecg” che vi permetterà di effettuare una registrazione.

schermata principale applicazione mini ecg smartcardio

Cliccando su Registra Ecg e si aprirà una pagina nella quale potrete scegliere il tipo di tracciato ecg da registrare.

  • Controllo del ritmo cardiaco
  • Controllo del segmento ST
  • Analisi HRV della variabilità del battito cardiaco

schermata registrazione smartcardio

Una volta selezionato il controllo del ritmo, il mini ecg inizierà automaticamente la registrazione…

L’ambiente ideale per rilevare il tracciato ecg

L’ambiente ideale per effettuare una registrazione con il tuo mini ecg per smartphone Smartcardio è una stanza dotata di un tavolo e di una sedia. Certo, la cosa migliore sarebbe quella di effettuare la rilevazione in un ambiente tranquillo dove potersi concentrare per 30 secondi solo sull’operazione di registrazione del tracciato.

La posizione corretta per la registrazione con Samrt Cardio

smart cardio gomiti appoggiati registrazione corretta tracciato ecg

Essere seduti e con i gomiti poggiati comodamente su un tavolo è particolarmente importante perché evita che i muscoli delle braccia effettuino una contrazione concentrica.

Meglio ovviamente un tavolo ed una sedia di misura standard perché durante la rilevazione è bene essere comodi senza sforzare inutilmente nemmeno la schiena.

La muscolatura del corpo, e in particolar modo quello di braccia, avambracci e spalle, dev’essere completamente rilassata.

Appoggiare completamente la superficie interna dei propri indici sugli elettrodi di registrazione. Non è necessario stringere il mini ecg tra le mani.

Come noterete subito, il dispositivo per la telemedicina Smar Cardio è estremamente piccolo e leggero (pesa solo 33 grammi ed è spesso solo 7 millimetri). Quindi, tenerlo tra le proprie mani non comporterà alcuno sforzo e si potrà fare ancora più semplicemente con un solido punto d’appoggio come un tavolo.

Cosa non si deve fare

Ecco rappresentata chiaramente la posizione scorretta per utilizzare il mini ecg per smarphone che potrebbe compromettere la corretta registrazione…

smart cardio gomiti alzati regisreazione non corretta trcciato ecg

Tra le cose da NON fare assolutamente durante la registrazione:

  • Assumere posizioni scomode
  • causare tensione alla muscolatura del corpo
  • Alzarsi dalla sedia
  • tenere i gomiti alzati
  • esercitare con troppa pressione sugli elettrodi
  • muovere le dita spostandole dagli elettrodi di registrazione

Insomma, per una corretta registrazione del tracciato ecg con Smart Cardio, il consiglio migliore è quello di mettersi comodi e rilassarsi. Al resto penserà questo piccolo ma potente dispositivo per la telecardiologia…

Per comprendere al meglio quanto sia facile effettuare una registrazione di un tracciato ecg con Smart Cardio basta guardare questo breve video…

Mini ecg: cosa sono e come funzionano

Questo post ha uno scopo ben preciso: analizzare cosa sono i mini ecg, come funzionano, a cosa servono e soprattutto che ruolo hanno assunto i mini Ecg in questi ultimi anni in cui si parla sempre più di Telemedicina.

Cosa sono i mini ecg

Il mini ecg è un elettrocardiografo dalle ridotte dimensioni che si utilizza per registrare il tracciato elettrocardiografico derivante dalla contrazione del muscolo cardiaco.

Per ridurre al minimo le dimensioni dell’elettrocardiografo, il mini ecg ha solitamente 3 caratteristiche fondamentali:

  • non ha una stampante integrata

La prima cosa che viene eliminata per ridurre al minimo le dimensioni di un mini elettrocardiografo è la soppressione della stampante termica integrata. Negli elettrocardiografi portatili la gran parte dello spazio è destinata alla stampante termica e alla scheda di stampa che, per forza di cose, occupano uno spazio considerevole.

  • deve avere una batteria ricaricabile

Il mini ecg per essere utilizzato ovunque ed in qualsiasi condizione deve essere dotato di una batteria ricaricabile.

  • non necessita di un cavo paziente

Sempre per questioni di spazio, è stato eliminato il cavo paziente. La scheda interna ed il cavo stesso sono molto voluminosi, quindi, nei mini ecg si è optato per registrare i potenziali cardiaci con altri metodi (un esempio è la registrazione attraverso i due indici opposti).

Piccolo sì, ma quanto?

Il mini elettrocardiografo può avere dimensioni differenti, in commercio si possono trovare dispositivi più grandi, con misure paragonabili a quelle di uno smartphone, fino a quelli più piccoli, grandi appena quanto una carta di credito.

Come funzionano i mini ecg

Come abbiamo detto, un mini ecg non deve essere provvisto di cavo paziente, ma la registrazione dei potenziali del muscolo cardiaco deve avvenire con elettrodi differenti, sfruttando le teorie di Einthoven. Possiamo trovare dunque dispositivi che registrano le variaziani di potenziale all’interno del cuore attraverso 2 segmenti corporei distanti quali gli indici della mano, è il caso del mini ecg per smartphone Smartcardio che calcola la differenza di potenziale durante tutto il segmento QRS tra le due estremità corporee della mano (gli indici appunto).

Ovviamente, eliminare il cavo paziente da un elettrocardiografo ha i suoi pro e contro, la traccia sarà sicuramente meno stabile su un mini ecg con registrazione del tracciato tramite le dita, ma sarà sicuramente più semplice e più veloce da eseguire.

Immaginate di avere una sensazione di svenimento ed un battito cardiaco accelerato e di voler fare una registrazione del vostro tracciato elettrocardiografico da inviare al vostro cardiologo. Quanto tempo impieghereste a spogliarvi, mettervi gli elettrodi e collegarli al cavo paziente e, soprattutto, ne sareste davvero capaci? E ancora: conoscete il giusto posizionamento degli elettrodi?

Immaginate ora di essere nella stessa situazione: battito cardiaco accelerato, testa pesante e respiro affannato. Estraete il vostro mini ecg dalla tasca, sedetevi e appoggiate le dita sugli elettrodi in argento e… registrate il vostro tracciato. Più semplice vero?

A cosa servono i mini ecg

Il mini ecg, come gli elettrocardiografi standard, serve a registrare le differenze di potenziali elettrici che il cuore genera contraendosi, mostrandoci graficamente la salute del nostro cuore e la sua funzionalità.

La differenza sostanziale tra un mini ecg ed un elettrocardiografo portatile è la destinazione d’uso, vale a dire, chi lo utilizzerà ed in che modo.

L’elettrocardiografo portatile è un dispositivo medicale diagnostico che nasce per il cardiologo e viene usato esclusivamente da personale medico istruito. Il mini, pur avendo anch’esso uno scopo diagnostico per il medico, ma viene utilizzato direttamente dal paziente.

I mini ecg e il loro ruolo nella Telemedicina

Negli ultimi periodi si parla sempre più spesso di telemedicina ed il mini ecg è entrato prepotentemente nella sfera di questa nuova frontiera che permette al medico o all’ospedale di controllare il proprio paziente a distanza ed intervenire in tempo reale nel momento in cui sorgano dei problemi.

Sempre più cardiologi privati ed ospedalieri stanno utilizzando la telemedicina per diagnosticare problemi difficilmente dimostrabili prima dell’avvento di questi utilissimi strumenti o per controllare in modo continuativo pazienti appena operati.

Grazie ai mini ecg che vengono dati in dotazione al paziente, il cardiologo può controllare il tracciato elettrocardiografico a distanza durante uno dei casi di battito accelerato e mancanza di respiro che spesso la persona denuncia ma che non è mai stato rilevato durante un elettrocardiogramma in ospedale o nell’arco delle 24 ore con un holter.

Con l’ausilio di questi piccoli elettrocardiografi, una persona operata da poco per un infarto, un problema valvolare o un’ablazione può tornare a casa più velocemente ed accorciare i tempi di degenza ospedaliera post operatoria con tranquillità e sicurezza. Perché sa che verrà comunque controllata dagli operatori sanitari che interverranno tempestivamente in caso di necessità.

I mini ecg per smartphone ed il loro funzionamento

Come funzionano i mini ecg per smartphone? Un esempio molto chiaro e utile è quello di Smartcardio

Mini ecg per smartphone Smartcardio
Mini ecg per smartphone Smartcardio

Questo mini ecg sta diventando sempre più apprezzato  dai medici cardiologi grazie alle sue caratteristiche di leggerezza, semplicità ed attendibilità.

Smartcardio si collega al cellulare e registra 30 secondi di tracciato elettrocardiografico creando un file Pdf che attraverso una funziona integrata viene spedito direttamente al cardiologo via email.

E’ molto utilizzato dai cardiologi soprattutto nella ricerca e nella cura della fibrillazione atriale ed è stato d’aiuto nella diagnosi di alcune patologie difficili da diagnosticare con un semplice holter.

tachicardia sopraventricolare parossistica diagnosticata con Smartcardio
tachicardia sopraventricolare parossistica diagnosticata con Smartcardio