Telerefertazione, cosa è e come funziona

Ultimamente si parla spesso di telemedicina per la cura domiciliare di pazienti cronici e qualcuno tende a confondere telemedicina e telerefertazione.

In realtà, la telerefertazione (o refertazione a distanza) è solo uno degli aspetti della telemedicina nella sua accezione più ampia. 

Quando si parla di telemedicina ci si riferisce alla possibilità di monitorare alcuni parametri vitali di un paziente (telemonitoraggio) ed eseguire dei percorsi terapeutici senza che il paziente sia costretto a recarsi ogni volta nello studio medico. Se i dispositivi medici oggi dispongono della tecnologia necessaria (e soprattutto accessibile) per inviare informazioni in tempo reale al proprio medico da remoto, possiamo dire che la telerefertazione ha in qualche modo fatto da apripista per tutto il mondo ehealth.

In alcuni campi come la cardiologia e la radiologia, la telerefertazione è uno strumento piuttosto avanzato che ha permesso di compiere passi da gigante nel rapporto medico-paziente.

Quando si vive nelle città o in centri particolarmente urbanizzati, tutti i servizi, compresi quelli socio sanitari, sono a portata di mano. Questo significa che per recarsi da uno specialista per un consulto basta una passeggiata. O comunque un giro in macchina di pochi minuti.

Ma la verità è nel paese dei borghi e dei mille campanili, non tutte le zone presentano servizi e comodità di questo tipo. Anzi. Ed è probabilmente per questo che, dopo qualche tentennamento iniziale, la telemedicina sta finalmente prendendo piede anche a da noi.

In alcune zone poi potrebbero esserci problemi di banda limitata, ma oggi abbiamo gli strumenti per inviare tracciati ecg di pochissimi kilobyte di peso formato pdf con la possibilità di ricevere i relativi referti (sempre in formato elettronico) in breve tempo.

Cosa è la telerefertazione

La definizione fornita dalla Commissione europea di telerefetazione è: “l’integrazione, monitoraggio e gestione dei pazienti, nonché l’educazione dei pazienti e del personale, usando sistemi che consentano un pronto accesso alla consulenza di esperti ed alle informazioni del paziente, indipendentemente da dove il paziente o le informazioni risiedano”

Molto semplicemente, possiamo dire che la refertazione a distanza offre ad un medico la possibilità di effettuare la diagnosi su un paziente che non è fisicamente nel suo stesso e fornire un’opinione clinica a distanza supportata da dati diagnostici.

Come si è sempre detto, il compito della telemedicina non è quello di “sostituire” il medico ma piuttosto di offrigli nuovi strumenti per migliorare e semplificare il suo lavoro e la telerefertazione ne è la prova.  

Come abbiamo accennato in precedenza, il problema logistico degli spostamenti non è un dettaglio nella maggior parte dei comuni italiani. Questo fa capire come refertare a distanza possa rappresentare una svolta anche nelle cure per tutte quelle persone che soffrono per la difficoltà di collegamenti e per la carenza di servizi medici adeguati. Pensiamo a tutti quei paesi in via di sviluppo dove raggiungere un villaggio può voler dire incamminarsi per ore.

Questione di timing

Senza arrivare a questi estremi, il punto è che la refertazione a distanza è preziosa non solo nelle aree più remote del pianeta ma in qualsiasi nazione.

Ma cosa fa la differenza in un servizio di refertazione a distanza? Senza dubbio il timing. Oggi che viviamo in un’epoca iper connessa in cui siamo abituati a trovare tutto quello di cui abbiamo bisogno in tempo reale e persino di ricevere comodamente a casa prodotti che acquistiamo nel giro di poche ore, i tempi di fornitura sono essenziali.

Ecco perché i migliori centri di refertazione possono arrivare a garantire l’invio del referto entro 24/48 ore.

Ma il compito della refertazione a distanza è anche quello di indicare ad un paziente quale è il comportamento corretto da tenere in base ai parametri rilevati.

Pensiamo solo a un paziente che soffre di fibrillazione atriale o altre patologie cardiache. In questo caso, la registrazione autonoma di un tracciato con dispositivi come ecg palmari e dispositivi per la telecardiologia può consentire di individuare eventi altrimenti difficili da diagnosticare.

Una volta ricevuto il tracciato, il medico ha la possibilità  di studiarlo attentamente ingrandendo le immagini o agendo sulle funzionalità informatiche disponibili, suggerendo al paziente il da farsi.

Verso l’era della telemedicina

La telemedicina, che oggi sta acquisendo nuovi e più importanti spazi all’interno del SSN, ha dimostrato di poter contribuire a migliorare davvero la qualità dell’assistenza sanitaria consentendo la fruibilità di cure, servizi di diagnosi e consulenza medica a distanza, oltre al costante monitoraggio di parametri vitali, al fine di ridurre il rischio d’insorgenza di complicazioni in persone a rischio o affette da patologie croniche.

Noi di Ippocrateshop crediamo da tempo nella telerefertazione, specie in ambito cardiologico. Non a caso abbiamo attivato da anni una serie di servizi per la refertazione a distanza.

 

Dallo smartwatch al mini ecg Smartcardio: quando la telemedicina salva la vita

La telemedicina, attraverso la possibilità di registrare tracciati ecg e parametri vitali e condividerli in tempo reale con medici e operatori sanitari, sta rivoluzionando il rapporto tra medico e paziente e non solo…

A proposito di telemedicina, la notizia è di qualche giorno fa: Stefano, un imprenditore 33enne della provincia di Lecce ha scoperto di avere una tachicardia ventricolare grazie al suo smartwatch (regalo della moglie per Natale) che gli ha salvato la vita.

smartwatch ecg

La telemedicina che salva la vita

Il dispositivo, tra le altre funzioni, era dotato anche di una app ECG, che in pochi secondi è in grado di eseguire un elettrocardiogramma e di notificare un eventuale ritmo cardiaco irregolare.

Una sera, dopo l’attività fisica, il suo nuovo orologio dice che qualcosa non va, e rileva un’aritmia. Così Stefano spedisce l’ecg, il tracciato in formato pdf, generato tramite l’app dello smartphone direttamente all’ospedale al Città di Lecce.

ecg a distanza

La malattia di Stefano si chiama tachicardia ventricolare, ed è un’anomalia del funzionamento di un ventricolo. Per il resto il suo cuore è sano: nessuna cardiopatia strutturale. Quindi dopo una tac coronarica e una risonanza magnetica cardiaca lo abbiamo sottoposto ad ablazione transcatetere inserendo un catetere nella vena femorale destra”, spiega Saverio Iacopino, responsabile del servizio di Aritmologia Clinica ed Elettrofisiologia del Maria Cecilia Hospital di Cotignola, in provincia di Ravenna, dove l’intervento è stato eseguito (leggi l’articolo completo sul quotidiano La Repubblica).

Una notizia vera e una storia a lieto fine che dimostrano ancora una volta l’importanza della telemedicina per la diagnosi tempestiva di anomalie cardiache e non solo. Una tecnologia che noi di Ippocrateshop conosciamo bene e studiamo ormai da anni e che è alla base di Smart Cardio, il mini ecg per smartphone già utilizzato in alcuni triage italiani.

smartcardio mini ecg palmare per telemedicina

Cosa è Smartcardio

Il mini ecg per smartphone Smartcardio è un comodo ecg palmare che permette al soggetto cardiopatico di inviare un tracciato ecg al proprio cardiologo (o al nostro centro di refertazione a distanza attivo 24 ore su 24) nel momento in cui avverte strane palpitazioni, svenimenti o improvvisi mal di testa.

Grazie alla sua semplicità di utilizzo, il mini ecg Smartcardio assicura una tempestiva registrazione del tracciato ellettrocardiografico grazie al dispositivo e all’app gratuita in dotazione (disponibile sia per Apple che per Android) che consente di registrare e inviare il tracciato nei formati più comuni via mail.

Scopri tutto sul mini ecg Smartcardio

Come funziona Smartcardio

Smartcardio registra 30 secondi di elettrocardiogramma e permette l’invio del tracciato al proprio medico o al nostro centro cardiologico, tutto in pochi clic e in soli 2 minuti. La telemedicina è ormai una realtà che permette di annullare le distanze tra medico e paziente. Il mini ecg Smartcardio semplifica il lavoro del cardiologo e tranquillizza il paziente che potrà sapere che il suo cuore è sempre controllato.

tracciato ecg

Anzi, una volta terminata la registrazione del tracciato, potrà già controllare l’interpretazione automatica dei risultati, utilizzando un pratico “stile semaforico” che caratterizza l’interfaccia degli esiti.

  • Verde: nessuna aritmia e qualità della registrazione ottima

  • Giallo: rilevata una leggera aritmia

  • Rosso: rilevata una aritmia

Insomma, quando si parla di telemedicina, saper sfruttare le innovazioni tecnologiche per monitorare meglio la salute dei pazienti e migliorare il rapporto tra medico e paziente fa la differenza.

Servizio di telemedicina con Smartcardio, il cardiologo a domicilio

Grazie al servizio di telemedicina con Smartcardio da oggi avere un cardiologo a domicilio quando vuoi non è più una cosa impossibile. La tecnologia dei nostri Smartphone ci permette di fare molto più che controllare gli status su Facebook dei nostri contatti o rispondere alle catene di Sant’Antonio su Whatsapp, i nostri cellulari si possono trasformare in utili strumenti per cancellare le distanze tra noi e i medici. Smartcardio è la risposta alla richiesta di molti pazienti che necessitano di un controllo cardiologico costante o che lamentano casi di tachicardie improvvise riconducibili ad aritmie parossistiche difficilmente diagnosticabili.  

Cos’è il servizio di telemedicina con Smartcardio

Il servizio di telemedicina con Smartcardio ti permette di registrare il tuo elettrocardiogramma ovunque tu sia e di inviarlo ad una centrale di refertazione, composta esclusivamente da medici cardiologi, che leggeranno il tuo ecg e ti risponderanno inserendo nel referto la diagnosi. Il team di medici cardiologi della nostra centrale di refertazione è disponibile 365 giorni all’anno 24 ore su 24.  

E’ difficile usufruire del servizio di telemedicina con Smartcardio?

Usare il mini ecg Smartcardio è semplicissimo, ti basta collegarlo al tuo iPhone o cellulare Android in Bluetooth ed appoggiare le dita sugli elettrodi in questo modo. servizio di telemedicina con Smartcardio Rilassati il più possibile e aspetta 30 secondi. Il tuo elettrocardiogramma è registrato, ora ti basta inoltrarlo ai nostri medici ed entro 1 ora avrai il referto del tuo ecg accompagnato da delle brevi note dove gli specialisti ti consiglieranno come comportarti. Se l’elettrocardiogramma registrato non presenta alterazioni del ritmo e della forma diranno di non preoccuparsi, se dal tracciato saranno visibili alterazioni della morfologia dei complessi QRS o problemi di aritmia i medici consiglieranno di recarsi dal proprio cardiologo di fiducia o nei casi più gravi al pronto soccorso. Ecco un breve video che mostra come sia facile registrare il proprio elettrocardiogramma con il cellulare ed utilizzare il servizio di telemedicina con Smartacardio  

Per quali pazienti nasce il servizio di telemedicina con Smartacardio

Il servizio di telemedicina con Smartacardio nasce per trovare aritmie spesso difficili da diagnosticare da parte del cardiologo. Molti pazienti lamentano casi di tachicardia con esordi improvvisi e che si esauriscono nell’arco di alcuni minuti o ore, spesso per il cardiologo fare una diagnosi di questo tipo di patologie è difficile perché deve avere la fortuna di essere in studio con il paziente proprio durante uno di questi eventi. Il servizio di telemedicina con Smartcardio aiuta il paziente ed il cardiologo a registrare il tracciato elettrocardiografico proprio durante questi casi di aritmie parossistiche in modo da poter stilare una diagnosi e trovare una cura idonea alla persona affetta da questo problema. Oltre a questo il servizio di telemedicina con Smartcardio è risultato molto utile per le persone che hanno subito da poco un intervento cardiochirurgico, grazie alla refertazione a distanza dell’elettrocardiogramma il paziente sa di essere sempre sotto controllo e di avere un cardiologo a domicilio ogni volta che avverte qualche fastidio o una modificazione del ritmo cardiaco. Smartcardio ed il servizio di refertazione a distanza sta godendo di una certa popolarità anche tra i cardiologi che ne consigliano l’acquisto per essere sicuri che il proprio paziente sia costantemente controllato e possa aiutarli nel diagnosticare casi di aritmie parossistiche complicate da poter gestire. Molte persone che usufruiscono del nostro servizio di telemedicina con refertazione dell’eletrocardiogramma online si sono avvicinate perché continuavano ad avere attacchi di tachicardia, forti palpitazioni, nodo in gola  e senso di svenimento ma il cardiologo non era mai riuscito a registrare l’elettrocardiogramma durante uno di questi eventi. Grazie a Smartcardio ed al nostro centro di refertazione cardiologica il medico ed il paziente preoccupato sono riusciti ad avere delle risposte. Per alcuni fortunatamente si trattava solo di attacchi di panico mentre per altri c’era una vera e propria patologia

Come acquistare il servizio di telemedicina con Smartcardio.

Puoi acquistare il servizio dal nostro e-shop medicale www.ippocrateshop.com , acquistando il mini ecg smartcardio con 10 consulenze cardiologiche online ti regaleremo 2 letture dell’elettrocardiogramma mentre se sei già in possesso di uno Smartcardio o di un Wecardio potrai acquistare il pacchetto da 10 refertazioni ecg a distanza ogni volta che ne avrai bisogno. Una volta acquistato il servizio ti inoltreremo una email sul come settare il mini ecg affinché spedisca automaticamente l’elettrocardiogramma al nostro centro di refertazione cardiologica. La procedura è semplicissima ed i nostri tecnici sono sempre a disposizione per fare chiarezza su eventuali dubbi e per guidarti nel settaggio.

Da chi è composto il centro di refertazione cardiologica a distanza del nostro servizio

Il centro di refertazione è composto da un team di oltre 40 medici cardiologi che si alternano nelle varie ore della giornata e sono sempre a disposizione per la lettura e la refertazione del tuo elettrocardiogramma. Ovviamente tutto avviene nel rispetto della privacy e delle norme ministeriali in fatto di telemedicina e del rispetto dei dati sensibili del paziente.